Lo sport nella nostra realtà ha avuto sempre vita difficile

2 gennaio 2011

Dovendo impostare delle pagine per lo sport sia nostrano, casareccio che quello internazionale, mi sarà concesso mettere a corredo una foto che mi riguarda, ma che coinvolge tanti coetanei ed amici.

In piedi da sinistra: Carlo Mileto, Ernesto Cattaneo, Carmine Buro, Antonio Uniti, Peppe Maddaloni, Riccardo Iummazzo, Claudio Lubrano, l’Allenatore (?), il Presidente Leonardo Mustilli.
Accovacciati da sinistra: Tommaso Picone, Guido Cosenza, Manfredi Pascarella, Michele Cosenza, Arturo Ferrigno, Arturo Mongillo.

La foto è scattata nelle Gotica “o’frigorifero” siamo tutti schierati per la breve ma intensa esperienza di campionato interregionale di Palla a Volo che ci vide vincitori di una sola partita per assenza dell’avversario.

Nella pagina dedicata troverete i nomi degli irriconoscibili “atleti”, spero di recuperare altre foto in futuro.

Questa della Palla a Volo è l’esempio emblematico delle esperienze sportive santagatesi.

Noi ci divertivamo come matti, anche perdendo tutte le partite e riuscimmo o meglio riuscirono anche a distruggere questa piccola possibiltà.

Con le dovute proporzioni anche le esperienze calcistiche hanno avuto alterne vicende, con conseguenze anche più funeste.

Prima le squadre dilettantistiche e poi quelle totalmente professionistiche che portarono il Sant’Agata in quattro anni di fila dalla I° categoria dilettanti alla serie D professionistica.

Vedendo le foto o i filmati delle varie epoche si può vedere anche come è cambiata la nostra cittadina.

Ho raccolto foto scattate da mio padre e da me oltre quelle che venivano pubblicate su Il Mattino e la Voce e spesso erano opera di Salvatore Saravo che oltre ad essere un fotografo era “Il Mister”, l’allenatore di tutte i ragazzini degli anni sessanta.

La sua risposta famosa alla domanda : “Mister … gioco? era: ” Tu porta ‘e scarpett o juoch o non juoch”.

Non essendo mai stato un buon giocatore il Mister lo ricordo per avermi insegnato a sviluppare le foto, avendo per qualche anno fatto “l’aiutante”, nel periodo estivo, nel Suo studio in Via Picone.

La ricerca fin qui fatta mi permette di pubblicare delle foto degli anni trenta e foto più recenti per le quali avrei anche bisogno di trovare le date precise ed in alcuni casi i nomi delle persone che non riconosco.

Apro quindi ufficialmente la caccia ad altre foto da pubblicare e ad identificare le persone che sono presenti nelle foto già pubblicate.

Tommaso Picone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *